Votazione sul cambio di licenza

14 aprile 2009 by

Su tutti i progetti Wikimedia si vota per il cambio di licenza da GFDL a CC-BY-SA 3.0 (Creative Commons Attribution Share-Alike). I testi già esistenti avranno la doppia licenza GFDL-CC, mentre quelli nuovi solo la CC.

Tutte le pagine utili per informarsi e votare sono linkate dal Bar di Wikipedia. Anche il blog Wikibooks News, in inglese, ha scritto un articolo sul cambio di licenza. Dice in pratica che Wikibooks beneficerà di questo cambio di licenza perché molti contenuti in Creative Commons saranno disponibili per l’inclusione in Wikibooks.

Si può votare da qualsiasi progetto Wikimedia. Gli utenti di it.wikibooks possono votare su questa pagina speciale, se hanno almeno 25 contributi su un progetto Wikimedia effettuati prima del 15 marzo 2009.

Nuovo logo di Wikibooks

15 gennaio 2009 by

Dopo il lungo processo di selezione, durato alcuni mesi, è stato scelto il nuovo logo di Wikibooks! Eccolo qua:

Detto sinceramente, non trovo che sia male come logo (in realtà all’inizio dell’iter di selezione del nuovo logo non sapevo nemmeno cosa aspettarmi😉 ); quello che invece secondo me sarebeb dovuto essere cambiato è lo slogan. Quello attuale, mantenuto anche nel nuovo logo, è infatti “Think free, learn free”, che secondo me non è proprio l’idea di Wikibooks: perché “pensare libero”? Lo scopo primario del progetto è quello di creare e-book, manuali e libri di testo liberi e gratuiti; non si tratta di creare una comunità di libero pensiero o chissà cosa (anche perché ciascun progetto wiki potrebbe condividere lo stesso scopo allora). Tuttavia è uscito vincitore questo logo di fronte a proposte come “The free textbooks” o “Open books for an open world”/”Open books, open world” (secondo me quello più adatto).

[[Esperanto]]

30 dicembre 2008 by

Circa un anno fa incominciava il lavoro di sistemazione e ampliamento del corso di esperanto di Wikibooks, che all’epoca era costituito da poche pagine e risultava nell’insieme assai scarno. Il lavoro fatto è stato talmente buono che oggi lo stesso libro, ira nella vetrina di Wikibooks, appare come sesto risultato ricercando “Esperanto” con Google (http://www.google.it/search?q=esperanto).

Il libro ogi è un corso completo di Eperanto dalle basi fino ad un livello avanzato e comprende non solo la semplice e “asciutta” grammatica dell’esperanto, ma anche un’introduzione al lessico di base dell’Esperanto, guida alla sintassi e alla creazione di frasi complesse,  compresi anche numerosi esercizi.

Il principale artefice del completamento del libro è stato l’utente Francescost, esperantista autodidatta, che nonostante il libro sia in vetina continua ancora oggi a migliorarlo e a sistemarlo. Insieme a lui hanno contribuito al libro anche numerosi utenti anonimi (IP) i quali, sopratutto nell’ultimo periodo, hanno dato un contributo nella sistemazione del libro, nell’aggiunta di esempi ed esercizi, nella correzione di errori minori.

È un esempio di come i wikilibri non siano mai “completi”: nonostante sia in vetrina da qualche mese ormai, è in continuo sviluppo, tnato che la versione stampabile in PDF deve essere periodicamente aggioranta.

Fotografia

29 novembre 2008 by

Ieri l'[[Utente:Elitre]], operatrice OTRS, ha segnalato nella pagina apposita della donazione da parte di F. de Nicolo di un documento Word contenente un manuale di fotografia “consapevole”. Rilasciando il materiale in GFDL, ha permesso che tale manuale venisse così pubblicato su Wikibooks.

È stato così creato il wikilibro “Fotografia“, costituito attualmente di una sola pagina, di fatto quello che potrà essere la base di un corso di fotografia dilettantistica o professionale. I contenuti donati a Wikilibri infatti non rimarranno quasi sicuramente stabili, ovvero di un libro, anche se donato, non esisterà mai una versione “definitiva”: ciascuna pagina è modificabile dalla comunità per un miglioramento sempre maggiore.

Libri stampabili

11 ottobre 2008 by

Una delle principali limitazioni alla lettura dei wikilibri consiste nel fatto che possono essere consultati solamente online, un capitolo alla volta, aprendo la pagina corrispondente.

Questo comporta la necessità di collegarsi alla rete ogni qualvolta si abbia intenzione di leggere un libro, o anche solo di consultarlo; la lettura sullo schermo più inoltre risultare faticosa per la vista, senza contare l’impossibilità di poter leggere il libro comodamente seduti o di portarselo in viaggio.

Da questo nasce l’esigenza di avere una versione stampabile dei wikilibri, caricata in PDF e pronta per essere stampata. Un ottimo lavoro è stato fatto ultimamente dall’utente Oct326, il quale ha prodotto nel giro di un mese ha creato una versione stampabile completa e ben curata di tre libri ormai completi ma sprovvisti di tale servizio.

Sebbene il risultato sia eccellente, la creazione di queste versioni stampabili risulta molto faticosa, in quanto richiede l’unificazione di tutte le pagine in un unico documento, la riorganizzazione dei contenuti e la gestione di sommari e indici. Senza contare che la versione stampabile è statica, e i cambiamenti effettuati nella versione originale del testo pubblicata su wiki non si riflettono ovviamente sul PDF.
Per tale ragione, attualmente i 18 wikilibri in lingua italiana che dispongono di una versione pronta per la stampa sono perlopiù testi in vetrina, o comunque completi e non soggetti quantomeno a modifiche sostanziali.

Questo ha spinto sempre di più verso l’esigenza di un creatore automatico di PDF a partire dai libri. Dopo vari tentativi (alcuni anche molto positivi) si è arrivati a questa pagina speciale, per ora attiva solo su Wikibooks in lingua tedesca, che permette la creazione delle cosiddette “raccolte”, ovvero (a quanto è possibile capire) degli elenchi di pagine a cui è possibile dare un ordine, una gerarchia e un nome, e che è quindi possibile ottenere in un solo documento PDF oppure salvarle in una pagina wiki.

Il servizio ha ancora alcuni problemi (i soliti problemi legati alla resa di alcuni elementi grafici, oppure la mancanza del testo della licenza GFDL in fondo al documento creato) ma ormai il grosso sembra essere stato fatto, e si spera che al più presto questo servizio diventi stabile e attivo su tutte le wiki.

Informatica e GNU/Linux

28 settembre 2008 by

Qualche giorno fa, su IRC, mi venne segnalato questo materiale a cui diedi subito un’occhiata e che guardai con molto interesse. In pratica, si tratta di un manuale di introduzione al mondo dell’informatica e ai sistemi operativi GNU/Linux; la cosa interessante è però che il testo è rilasciato interamente in GFDL.

Questo significa in primo luogo che il materiale potrebbe essere senza problemi caricato su Wikibooks e dare vita ad un wikilibro, praticamente già completo. Ma il punto interessante è un altro. Leggo nella pagina di introduzione:

Si tratta ancora di una stesura non definitiva e commenti, suggerimenti, correzioni, ecc. sono graditi ed incoraggiati. L’aiuto di chiunque voglia contribuire alla realizzazione, revisione e/o diffusione dell’opera è ben accetto!

Questo è proprio lo spirito di Wikibooks: i libri sono scritti in modo collaborativo e chiunque è invitato a contribuire alla realizzazione del libro! Al più presto quindi invierò una mail all’autore del libro per chiedergli se abbia intenenzione di registrarsi a Wikibooks e di collaborare alla pubblicazione del libro sul nostro progetto.

Avere un libro completo sotto molti aspetti riguardante il mondo Linux ci permetterà di accorpare in esso molto del materiale relativo a questo argomento, disseminato attualmente in diversi libri (ad esempio questo wikilibro).

[[Libro di cucina]]

22 settembre 2008 by

Il Libro di cucina (http://it.wikibooks.org/wiki/Libro_di_cucina) è senza dubbio il più grande ed imponente libro di Wikibooks in lingua italiana, se non il più ambizioso.

Il wikilibro, iniziato nel 2005 ad opera dell’ormai inattivo [[Utente:Giulyfree]], conta ad oggi infatti più di 500 pagine (quasi un settimo del totale delle pagine su Wikilibri) di cui la maggior parte sono ricette. Eh sì, perché la vera potenzialità del libro, che lo rende di fatto continuamente espandibile, è la possibilità di aggiungere le ricette.

Proprio per questa sua natura il libro è molto difficile da mantenere e organizzare: ogni ricetta è separata dalle altre e non c’è bisogno di comprendere la struttura complessiva del libro (come avviene invece per gli altri libri) prima di poter aggiungere del contenuto. Così finisce che molti utenti scrivono le loro ricette senza però seguire gli standard e le convenzioni adottate nel resto del libro; questo non sarebbe gravissimo se non fosse per la necessità di categorizzare adeguatamente le ricette.

Le ricette del libro di cucina, infatti, a differenza di tutti gli altri moduli, sono categorizzate secondo il tipo di portata, gli ingredienti, la provenienza geografica della ricetta e altro ancora, in modo da rendere possibile una comoda ed agevole navigazione tra le ricette.

Il libro di cucina richiede così costante manutenzione, nel categorizzare e formattare adeguatamente le ricette: in questi ultimi giorni il lavoro è stato preso in mano dall'[[Utente:Stemby]], che ha fatto un ottimo lavoro, creando nuove categorie e sistemando quelle esistenti.

La vera meta in questo ambito sarebbe quella di creare una pagina chiara e dettagliata che indichi le linee guida per la creazione delle ricette e l’inserimento delle categorie, in modo che non ci sia bisogno del lavoro sporco di altri utenti perché il libro sia ben organizzato.

Benvenuti!

18 settembre 2008 by

Benvenuti nel blog di Wikilibri, la versione italiana di Wikibooks!

Wikibooks è un progetto multilingue nato nel 2003 dall’idea di un utente di Wikipedia in lingua inglese di organizzare delle voci sotto forma di un libro di testo di chimica. Tuttavia, poiché questo non si adattava ad un’enciclopedia quale Wikipedia, questo materiale fu spostato su un nuovo progetto wiki, chiamato inizialmente Wikimedia Free Textbook Project. Successivamente il progetto prese il nome che ha tuttora ed è gestito dalla Wikimedia Foundation, l’associazione per la diffusione della conoscenza libera che gestisce anceh Wikipedia e tutti i progetti cosiddetti “fratelli” (appunto, Wikibooks, ma anche Wikizionario, Wikisource, Wikicitazioni, Wikinotizie…).

Wikilibri è il nome che viene usato per indicare la versione italiana di Wikibooks, che la momento conta quasi 250 libri per un totale di più di 3600 pagine.

Questo blog è gestito da due amministratori di Wikibooks in linga italiana, [[Utente:Pietrodn]] e [[Utente:Ramac]]. Vuole essere uno spazio per parlare delle novità del progetto e della vita della comunità italiana e multilingue.


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.